Progettazione meccanica, ricerca e sviluppo

01/02/2009L'innovazione come regola
Rivista: Modena e Reggio Industria - Febbraio 2009



09/06/2008Potenziamento Solidworks e Inventor
La capacitą e l'efficienza operativa delle divisio



2d - 3d - Cad - Automazione industriale - Progettazione impianti

English Version English Version

DESIGN INDUSTRIALE & ERGONOMIA

La tendenza a progettare macchine sempre più raffinate ed evolute, non solo per efficienza operativa, ma anche per ergonomia di impiego e design (ovvero di riconoscibilità di brand e gradevolezza estetica) si è fatta, negli ultimi anni, sempre più evidente.

Confezionatrice Tale esigenza deriva, da un lato, da una più matura consapevolezza in merito all'importanza di una corretta progettazione ergonomica e alle positive ricadute del comfort e del benessere nell'ambiente di lavoro; dall'altro dalla ormai ineludibile necessità, soprattutto per i costruttori europei, di contrapporre alla sempre più aggressiva (ma spesso qualitativamente modesta) concorrenza di mercato una qualità di prodotto indiscutibile ed immediatamente riconoscibile. Tecno Pro ha fatto proprie tali istanze, acquisendo progressivamente competenze adeguate a raccogliere ed affrontare con successo tale sfida.

Progettazione macchineIl nostro staff è in grado di affrontare, con le consuete competenza, serietà e disponibilità, ogni possibile esigenza o richiesta relativa a studi ergonomici, stilistici e/o di design industriale avanzato, sia per i progetti sviluppati direttamente dalla nostra struttura, sia per quelli già affrontati in autonomia dal Cliente e/o da altri progettisti.

Obiettivi di ogni intervento, come ovvio, sono la progettazione e la realizzazione di macchine ed apparati che siano "facili da imparare", "comodi da usare" e... "belli da vedere".

Coerentemente con la nostra filosofia, da sempre finalizzata a garantire al Cliente un vero e proprio "servizio completo", l'offerta di Tecno-Pro si estende dalla co-ideazione iniziale, che deve solitamente fare i conti anche con le proposte della concorrenza ed essere coerente con le scelte strategiche già effettuate dal nostro Cliente, ai bozzetti grafici, dallo studio di fattibilità all'analisi e alla scelta dei materiali, dalla prima progettazione alla realizzazione dei complessivi e di eventuali prototipi funzionanti, dal coordinamento esecutivo all'assemblaggio, messa in opera e collaudo finale della macchina e/o dell'impianto.

La Progettazione e design di nuove carterature di sicurezza e protezioni antinfortunistiche per la messa a norma secondo nuova direttiva macchine 2006/42/CE di macchine utensili, macchine automatiche e linee di produzione.

1. Analisi e identificazione degli obiettivi.Chiller design
Ogni progetto prende avvio con l'analisi delle esigenze, degli obiettivi, e dei vincoli che il prodotto dovrà soddisfare; i primi briefing con il Cliente servono, dunque, a definire caratteristiche operative, materiali, costi di produzione, ma anche a delineare le possibili scelte alternative o le diverse opzioni costruttive.

2. Analisi di fattibilità
L'analisi di fattibilità è un momento critico, in cui si esprimono al massimo livello serietà, professionalità, competenza ed esperienza: essa sintetizza il lavoro preliminare svolto nel corso dei briefing, valuta qualità, affidabilità e congruità dei dati raccolti, analizza le prime idee e le prime ipotesi formulate, ne verifica la rispondenza ai vincoli operativo/costruttivi, al contesto economico e agli obiettivi condivisi.

3. Design
Sulla base delle istanze e delle informazioni già condivise e facendo tesoro delle prime valutazioni di fattibilità, il designer inizia a concepire e stilare un piano di lavoro [concept] e da avvio al vero e proprio "studio di prodotto": è in questo momento che il progetto inizia a "prendere forma" trasformandosi dapprima in bozzetto Design industrialegrafico, poi in disegno tecnico e, infine, in un oggetto reale. Le alternative percorribili iniziano a confrontarsi con le istanze tecnico/costruttive e i primi disegni sono condivi ed analizzati insieme al committente, che diventa così parte attiva e consapevole durante il vaglio e la valutazione delle diverse soluzioni, mano a mano che esse prendono forma.

4. Integrazione competenze e Verifica contestuale
Il processo creativo tiene conto di tutti gli elementi evidenziatisi nel corso del briefing, affrontando - nel pieno rispetto del family feeling aziendale - non solo le istanze estetico/ergonomiche ma anche le problematiche e le inevitabili criticità funzionali e costruttive. E' in questa fase che la creatività e l'esperienza del designer si fondono e si amalgamano con il rigore, le competenze e la professionalità del progettista per cogliere, studiare ed risovere con successo i possibili ostacoli.
Il design industriale si deve così accompagnare e sposare con verifiche tecniche di alto profilo, condotte grazie all'impiego di modelli matematici, modelli tridimensionali, azioni di reverse engineering e, talvolta, prototipi.

5. Engineering
La fase di design anticipa e prepara lo step successivo, ovvero il processo di engineering vero e proprio: questo ha una connotazione squisitamente tecnica e deve avvalersi dei più sofisticati strumenti di progettazione tridimensionale (CAD 3D). Il processo di engineering permette, alla fine, di elaborare i piani costruttivi, gli schemi di lavorazione e i flussi dati per le macchine automatiche a controllo numerico indispensabili alla realizzazione dei singoli elementi e all'assemblaggio finale del prodotto.

 
Tecno-Pro s.r.l. - Via Monchio, 34 - 41042 Fiorano Modenese (MO) - Tel. 0536-070931 - Fax 0536-070933 - Coordinate GPS 44.558537N 10.824248E - info@tecno-pro.it
C.F., P.IVA e Reg. Imprese Modena: n 03164610366 - REA 364374 - Cap. soc. € 10.000 i.v.
Mappa del sito - Privacy Policy - Preferiti
© Qualunque utilizzo abusivo di testi e contenuti sarà perseguito a norma di Legge All rights reserved - DevB Nettamente
Page copy protected against web site content infringement by Copyscape